forDoc

Il 3 ottobre 2019 è in programma forDoc iniziativa di placement  a livello nazionale dedicata a  dottori  di  ricerca  e  dottorandi all’interno della Borsa del Placement. forDoc sarà destinato all’incontro tra recruiter e dottorandi/dottori di ricerca  che  hanno  conseguito  o  stanno  per  conseguire il titolo in Italia.

Le iscrizioni sono aperte e Dottori e dottorandi possono registrarsi al portale della Borsa a questo LINK indicando l’area di ricerca e i possibili cluster applicativi.
Una volta effettuata la registrazione è possibile iscriversi all'evento forDoc.

Possono accedere:

- Dottorandi,  con  massimo  35  anni  di  età,  che  stiano  conseguendo il dottorato in uno degli Atenei che sostengono l’iniziativa.
- Dottori  di  ricerca,  con  massimo  35  anni,  che  abbiano conseguito il titolo in un Ateneo Italiano.

Gli atenei che aderiscono all'iniziativa e promuovono ai propri dottorandi la possibilità di iscriversi ai webinar e all'evento forDoc, sono ad oggi:

Politenica delle Marche; Bari Aldo Moro; Camerino; Catania; Catania Scuola Superiore; L'Aquila; Lucca IMT; Macerata; Parthenope; Vanvitelli; Padova; Palermo; Sapienza; Tor Vergata; Salerno; Sassari; Torino; Torino Politecnico; Trento; Trieste; Trieste Sissa; Ca' Foscari; IUAV; Verona (elenco in aggiornamento).

Le prime aziende che hanno già confermato la loro presenza sono:

Aizoon; Akka Italia; Almawave; Automobili Lamborghini; Ball; Banco BPM; Berco; Bonfiglioli Riduttori; Cereal Docks; Elica; Engineering; Everel; FCA Italy; Ferrero; Filippetti; G Factor - Fondazione Golinelli; GFT Technologies; GlaxoSmithKline; Gruppo Euris; Kiratech; Mecaprom; Microcredito Italiano; Midac; Milkman; Nidec; NTT Data; Prometeia; Safilo; Salvagnini Group; SDG; Texa; Veronesi Holding; Whirlpool (elenco in aggiornamento).

I delegati delle imprese, nelle settimane precedenti forDoc, potranno visualizzare i profili e calendarizzare incontri individuali di 15’ con i profili più in linea con le loro attività di ricerca e sviluppo.

La prima edizione, tenutasi a Verona a ottobre scorso, ha visto l’organizzazione di oltre 1.000 colloqui.